SAINT SEIYA: I 30 ANNI DEI CAVALIERI DELLO ZODIACO CON UNA MOSTRA A TOKYO
giugno 8, 2017
MASAMI SUDA AL ROMA CARTOON FESTIVAL (REVIU’)
settembre 18, 2017

Kipposhi è un grazioso localino divenuto celebre grazie al suo ramen blu. Collocato equidistantemente tra lo Skytree ed Asakusa (dritte per raggiungere il ristorante in fondo alla pagina) è facilmente raggiungibile dalla fermata Honjo-Azumabashi della linea Asakusa.

Da casa nostra è ad uno sputo e poi quando si tratta di provare cibi curiosi… chi siamo noi per tirarci indietro? Da Higashi-Shinjuku, infatti, con la linea Oedo -e a seguire la Asakusa line- arriviamo a destinazione in poco più di mezz’ora. Che fameeee, entriamo?

Noa si è  subito fiondata alla porta. Abbiamo notato che, nonostante i pochi posti, c’era un tavolino libero a fianco al bancone. Il cuoco lo abbiamo riconosciuto al volo, indovinate perchè? Gentile e disponibile si presta subito ad essere immortalato per le foto di rito.


Pochi oggetti in giro per il locale ma azzurrini anch’essi. Hatsune Miku ci fa capoccella da una mensola in alto. Dal menù possiamo scegliere solo tra due tipi di blu ramen: uno con il pollo arrosto (1.100 yen) ed uno senza (900 yen).  Io, crepi l’avarizia, per 10,00 euro circa, scelgo il ramen con il pollo: il Clear Chicken Soup Blue. Che l’abbuffata di ramen -gusto puffo- abbia inizio!

Ma cosa rende blu questa brodaglia? Il cuoco afferma trattarsi di un ingrediente del tutto naturale. Documentandomi ho scoperto che questo colore è dovuto ad una sostanza estratta dall’alga spirulina, nota per i suoi poteri  antiossidanti.  Non so se sia vero o meno ma nel dubbio a Noa lo faccio solo assaggiare. Tanto le avevo già dato da mangiare prima.

Ho apprezzato molto questi germogli di cipolla poggiati sul ramen al posto della cipolletta tagliata a fettine minuscole. Approved.

Rispetto al ramen che prendiamo di solito a Tokyo questo non è particolarmente ricco di ingredienti (mancano i funghi, le carote, gli spinaci per dirne alcuni) il sapore oltretutto è delicato e leggero, non particolarmente sostanzioso. Il pollo lesso non particolarmente saporito. Nell’insieme una pietanza “potabile” ma per il resto niente di memorabile se non per il colore decisamente accattivante.


Noa non ne rimane particolarmente conquistata, meglio così tanto avevo già preventivato di scofanarmelo da sola.

Address
3 Chome-1-17 Azumabashi, Sumida, Tokyo 130-0001, Japan
Lunch:
11:30 – 15:00  Dinner: 7:00 – 22:00
Closed Wednesday
Subway Asakusa Line Stop Honjo-Azumabashi
Google map click here

Pochi minuti e del nostro bel ramen blu non rimane più niente. Ora la domanda è: ma se il ramen è blu di che colore farò pipì e pupù?

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *