ISAO TAKAHATA EXHIBITION IN TOKYO
Luglio 3, 2019
MARIE KONDO, SPICCIAMI CASA
Settembre 10, 2019

Per la rubrica Avanti Fuffa oggi vi propongo della fuffa davvero clamorosa. Direttamente dagli Studios de casa Zoli-Ferrari ecco a voi i quattro Hanken originali di Hilary/Hikari no Densetsu (光の伝説) di cui sono diventata -felicissima- proprietaria.

Sapete già che da 5 anni a questa parte sono caduta (ahimè) nel tunnel del collezionismo di Cel ma ora cosa saranno mai questi Hanken? Gli Hanken sono Cel (rodovetri originali) creati appositamente per realizzare materiale pubblicitario dei cartoni animati. In poche parole immagini rappresentative create ad hoc per poster, copertine di dischi e CD, libri illustrati, puzzle, quaderni, riviste e gadgets in generale.

In alto il 45 giri italiano di Hilary che presenta sulla copertina proprio questa memorabilissima immagine del mio Hanken.

Gli Hanken vengono quasi sempre realizzati in un formato più grande rispetto alle dimensioni dei cel normali. Questi di Hilary per esempio sono del formato A3 (29.7 x 42.0 cm).

La tecnica per realizzare questi Cel è più o meno la stessa che viene utilizzata per i normali rodovetri delle serie TV sebbene differiscano per accuratezza e qualità. Le immagini di questi Hanken sono decisamente sopra le righe rispetto alle normali sequenze (spesso tirate via) che si vedono nella serie TV.

Quando nel 1998 mi recai alla Tatsunoko conobbi anche una delle disegnatrici di Hilary (collaborazione tra Tatsunoko Pro e Tama Production) ma non venne a salutarmi. Se non ricordo male era invaghita di Roberto per cui non fu molto socievole, figuriamoci se avrei potuto chiederle uno schizzo.

Mai avrei immaginato, anni dopo, di poter mettere le mani su dei disegni originali come questi ed invece…

Questo Hanken in basso è il mio preferito in assoluto. E’ l’immagine più iconica della serie nonchè la cover del vinile cantato dalla nostra Cristina D’Avena. E poi c’è sopra Federico (Mao Natsukawa in originale) doppiato dal bravissimo Luigi Rosa, uno dei miei love crush di gioventù. Quante volte ho visto questa immagine favolosa sul Corriere dei Piccoli, TV Sorrisi e Canzoni, Telepiù e altre guide TV. Ve la ricordate?

Le canzoni contenute negli episodi sono favolose, io le registravo con il mangianastri accostandomi al televisore. La sigla di apertura giapponese e i due brani di Mao/Federico sono stati ricantati anche in italiano adattando il testo all’arrangiamento originale. Sfortunatamente, a differenza del Giappone, in Italia non sono mai state incise né su vinile, né su CD.

Qui sotto potete vedere il 33 giri giapponese e la versione su CD mentre ancora più in basso, da sinistra verso destra, il 45 giri francese, italiano e giapponese.

Davvero non capivo come facesse sta cretina di Hilary a preferire quel moscione di Willy (già il nome!) a Federico… #TeamFederico tutta la vita! Negli anni, con molta pazienza e fatica, ho recuperato anche questi due Cel di Federico che adoro!

Qui in basso invece un disegno che ho realizzato da ragazza. Lo sapevate che negli anni ’90 vendevo le fotocopie dei miei disegni alle fiere di Lucca e Roma? Che ricordi, chissà se qualcuno di voi ha ancora questa copia conservata da qualche parte…

E voi per chi tifavate, Federico o Willy?

Curiosità: In Francia il cartone venne trasmesso 8 mesi dopo la nostra prima messa in onda Tv (nel gennaio del 1988), con il titolo Cynthia ou le Rythme de la vie. In Spagna arrivò nel 1991 con il titolo Piruetas mentre in Germania solo nel 1994 con il titolo Die kleinen Superstars.

2 Comments

  1. Ivan ha detto:

    Mamma mia, ma sono stupendiiiiiii

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.